Chi sono

Sono Elena Punzi
nata a Cava de’Tirreni, una piccola città vicina a Salerno.
Ho studiato alla Federico II di Napoli per la triennale, ho invece concluso i miei studi tra la Carlo Bo di Urbino e la Ceu San Pablo di Madrid.
Dopo un breve periodo all’Aarhus Universitet di Viborg in Danimarca ho deciso di tornare in Italia e iniziare la pratica ambulatoriale di biologa nutrizionista.

Ho deciso di fare il mio lavoro molto presto, ho sempre amato il cibo, la sua preparazione e il legame che crea tra le persone.
Ho scoperto, crescendo, di quanto la sana alimentazione sia importante per la salute fisica e mentale.

Del mio lavoro amo il contatto con le persone, il rapporto che si crea con ognuno.
Le sfide che mi si pongono che mi insegnano tantissimo e mi stimolano ad imparare sempre di più
Ho scoperto la direzione che mi interessava prendere proprio così, la scienza della nutrizione è vasta e capire quale sia l’ambito più adatto alla propria attitudine è fondamentale.

Grazie ad un giovane tennista entrato nel mio studio quando avevo da poco iniziato ho capito che la nutrizione per lo sport, impegnativa e precisa, era la strada che faceva per me.

Da allora ho conseguito un master su nutrizione e integrazione nello sport della scuola SANIS e sto per diventare educatrice alimentare FIT (Federazione Italiana Tennis).

Negli anni mi sono interessata anche alla dieta Chetogenica, per la quale ho studiato e seguito corsi per diventare esperta della materia.

Ora la mia attenzione è sempre più puntata su una dieta vegetariana e vegana, ecosostenibile e salutare.

Sono convinta che non sia mai troppo presto o troppo tardi per intraprendere un percorso verso la sana e corretta alimentazione.

Mi occupo di educazione alimentare dai cuccioli (7-8 anni) ai più grandi.

Elaboro diete personalizzate considerando esigenze specifiche, utilizzando i protocolli dietetici più utili e adattandoli per ognuno.

Chi mi conosce sa che durante le visite, e non solo, mi piace spiegare il perché delle cose, avere un idea di quello che si sta facendo e perché rende più responsabili e quindi più semplice seguire uno stile alimentare diverso da quello che si aveva prima.

Cambiare le proprie abitudini alimentari è sempre un grande impegno e c’è bisogno di fiducia e in se stessi e nel professionista, io cerco di essere una guida dolce e una facilitatrice del processo.

Cambiare è un viaggio e io amo viaggiare.